Strutture per tetti

Parte che sostiene il manto di copertura.


- Legno lamellare


La ns. esperienza ci ha portati a proporre ed utilizzare esclusivamente, per la realizzazione delle strutture portanti, il legno lamellare. Cos’è il legno lamellare? E’ un materiale strutturale prodotto dall'uomo con l'incollaggio di tavole di legno a loro volta già classificate per uso strutturale. È quindi un materiale composito, costituito essenzialmente di legno naturale di cui mantiene i pregi (tra i principali ricordiamo l'elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso ed il buon comportamento in caso di incendio), ma è anche un prodotto nuovo, realizzato su scala industriale, che attraverso un procedimento tecnologico di incollaggio a pressione riduce i difetti propri del legno massiccio. Le fasi della produzione consistono nella riduzione del tronco in assicelle - dette per l'appunto lamelle - generalmente di larghezza non superiore ai 20 cm (per prevenire eccessive deformazioni causate dal fenomeno del ritiro) e nella loro ricomposizione tramite incollaggio. Il legname lamellare in abete viene da noi acquistato direttamente dalle segherie tedesche e austriache ed è materiale certificato.

- Formazione pendenze in PVC


La formazione di pendenza è una tecnica utilizzata per creare una o più falde con una certa inclinazione, posate sulla struttura piana già esistente. Il mercato offre diverse tipologie di materiale che permettono la realizzazione di tali strutture. La ns. esperienza nel campo delle coperture, ci ha portati a realizzare un nostro particolare metodo di “formazione della pendenza” mediante l’uso di appositi supporti in PVC. (Relazione di calcolo verifica strutturale realizzato dal Dott. Ing. Roberto Rambaldini)

- Formazione pendenze in acciaio


Posa di una griglia di piedini in acciaio zincato a base preforata, fissati alla soletta esistente mediante opportuni tasselli ad espansione, posti agli interassi determinati dal progetto esecutivo. Ogni fila di piedini presentano una altezza variabile in modo da creare la pendenza richiesta dal progetto esecutivo. Posa sui piedini di un’orditura di correnti in acciaio zincato, fissati con viti autofilettanti in acciaio zincato. Posa delle lastre grecate del manto, secondo le modalità previste nella voce specifica di capitolato.